Preparazione del giardino per l'inverno

7 consigli per prepararsi all'inverno

In autunno ci sono alcune cose di cui tener conto in modo che in primavera possiate tornate a godervi il vostro splendido giardino. Questi 7 consigli vi spiegano come preparare al meglio il giardino per l'inverno.

Contenuti

1. Protezione delle piante da vaso e delle aiuole dal gelo

2. Preparazione dello stagno per l'inverno

3. La corretta cura del prato

4. Potatura di alberi e cespugli

5. Semina dei bulbi

6. Riporre e stoccare i mobili da giardino

7. Manutenzione degli attrezzi da giardino

1. Protezione delle piante da vaso e delle aiuole dal gelo

Volete che le piante resistano bene all'inverno e si mostrino in tutto il loro splendore anche l'anno prossimo? Se sì, dovete assolutamente tenere conto di questi aspetti:

  • Le piante da vaso e da balcone sensibili al gelo devono essere posizionate in un'area fresca protetta dal gelo (ad esempio in cantina).  Se ciò non è possibile dovreste avvolgerle con tessuto non tessuto o sacchi di iuta.
  • Per proteggere dal gelo le piante da aiuola e le loro radici si consiglia di ricoprire il terreno con paciamatura o paglia.

Quando dovete trasferire delle piante, i nostri sistemi di trasporto possono essere di grande aiuto.

Sistema di trasporto TS 850

Carrello adatto per tutti gli usi, maneggevole e salvaspazio

Sistema di trasporto TS 850 Offroad

Il carrello robusto per giardini e terreni sconnessi

Sistema di trasporto TS 600

Il carrello mobile, pieghevole e robusto

Sistema di trasporto TS 1000

Versatile - carrello e carriola in un unico prodotto

Sistema di trasporto TS 1500

Il carrello professionale ad alte prestazioni

2. Preparazione dello stagno per l'inverno

Gli stagni e i giochi d'acqua rendono l'estate ancora più bella e trasmettono tranquillità e serenità.

Prima che arrivi l'inverno però dovete intervenire in modo da garantire il mantenimento dello stagno:

  • Per far sì che anche l'anno prossimo funzioni perfettamente, la pompa dell'acqua deve essere pulita a fondo. Questa operazione impedisce la formazione di alghe e garantisce un sufficiente apporto di ossigeno nell'acqua.
  • Per evitare i danni dovuti al gelo, i tubi dell'acqua devono essere svuotati.
  • Deve essere rimosso il fango in eccesso dallo stagno, che può essere utilizzato per concimare le aiuole.

Se ci sono pesci e non siete sicuri se lo stagno si congeli completamente, copritelo! Utilizzate uno strato di pannelli in polistirolo e posizionate sopra un telo (che potete fissare con i nostri elastici di fissaggio). È importante lasciare una piccola apertura dove i gas di fermentazione possano uscire.

    3. La corretta cura del prato

    In inverno dovete rimuovere dal prato le foglie cadute in modo che in primavera non compaiano aree marroni antiestetiche.

    Consiglio: se si usa un tosaerba con una scatola di raccolta per passare sopra l'area coperta di foglie con un'impostazione alta, non solo si possono raccogliere le foglie, ma anche tagliarle allo stesso tempo. In questo modo le foglie si decompongono più velocemente nella compostiera.

    Se necessario è possibile arieggare ulteriormente il prato e contemporaneamente concimarlo.  Questo è anche il momento giusto per riseminare nei punti particolarmente brulli.

    Se seguite questi consigli, anche l'anno prossimo avrete un bel prato verde rigoglioso.

     

    4. Potatura di alberi e cespugli

    Da inizio settembre a metà ottobre è il periodo migliore per potare alberi, cespugli e siepi del giardino. In questo caso dovete stare attenti a non tagliare eccessivamente le piante per evitare i danni da gelo e la disidratazione.

    Inoltre vi consigliamo di tagliare tempestivamente i fiori e le foglie appassite, per evitare che le eventuali spore di muffa si diffondano agli altri fiori e foglie.

    Per i rami sottili potete usare la nostra lama tagliatutto megaCut S - Cesoia di precisione.

    5. Semina dei bulbi

    Prima di seminare i bulbi dei fiori primaverili, come ad esempio i tulipani o i narcisi, dovete rimuovere le erbacce dall'aiuola. Quando interrate i bulbi dovete assicuravi che il terreno sia permeabile in modo da evitare umidità da ristagno. In caso contrario, si consiglia di circondare il bulbo con uno strato di sabbia spesso 1 cm. Inoltre dovete proteggere i bulbi con reti antitalpa in metallo o plastica.

    I bulbi sensibili al gelo, come ad esempio quelli della dalia, devono essere dissotterrati e custoditi per tutto l'inverno in un luogo fresco e asciutto (ad esempio in cantina).

    Inoltre prima che arrivi l'autunno potete piantare o travasare piante sempreverdi, conifere e arbusti.

    6. Riporre e stoccare i mobili da giardino

    Anche se in autunno ci sono ancora belle giornate di sole, sta per arrivare il momento di preparare i mobili da giardino per l'inverno.  La maggior parte dei mobili, indipendentemente dal materiale con cui sono fatti, possono essere danneggiati da gelo e umidità.

    • I mobili in plastica ad esempio sono molto sensibili al gelo, che causa piccole crepe nel materiale. Queste crepe non compromettono la stabilità, ma risultano antiestetiche perché vi si depositano facilmente le impurità.
    • I mobili in legno sono particolarmente sensibili a gelo e umidità, quindi devono essere assolutamente messi al riparo per evitare funghi, muffa e parassiti.  Inoltre devono essere curati e impregnati per tutto l'anno. Per far ciò esiste una vernice speciale per legno.
    • I mobili in metallo non sono sensibili al gelo, ma - a seconda del rivestimento - devono essere protetti dall'umidità costante.

    In generale i mobili da giardino devono essere custoditi in un luogo asciutto, al riparo dal gelo e dalla luce ultravioletta. Dato che non sempre è possibile conservare i mobili in cantina, garage o nel capanno per attrezzi, vi raccomandiamo di coprire i mobili con un telo. Gli elastici di fissaggio sono perfetti per tenere fermo il telo.

    7. Manutenzione degli attrezzi da giardino

    Prima che arrivi l'inverno dovete pensare anche agli attrezzi da giardino. Ecco qui i punti principali:

    • Pulizia accurata

    Tenete presente che, una volta puliti, quando vengono custoditi gli attrezzi devono essere completamente asciutti. Altrimenti si può formare la ruggine o il legno può danneggiarsi. Per pulire gli attrezzi da giardino potete utilizzare spazzole in metallo.

    • Svuotate completamente il serbatoio del tosaerba:

    Dato che con il passare del tempo il carburante perde l'infiammabilità, in primavera potreste avere problemi di accensione. Un altro motivo per cui nel serbatoio non devono esserci residui di carburante è la solidificazione. Per esempio, se la benzina solidificata entra nei tubi del carburatore, potrebbe causare gravi danni.

    • Rimuovete le batterie dagli attrezzi elettrici e custoditele in un luogo asciutto:

    Quando viene riposta, la batteria dovrebbe mantenere una carica di circa il 30% e dovrebbe essere ricaricata completamente solo quando l'elettroutensile sta per essere usato di nuovo.

    • Affilate lame e forbici:

    Potete utilizzare ad esempio la nostra mola per affilare coltelli e forbici.

    Le nostre tre punte in ceramica sono ideali per l'affilatura della catena della motosega.

    Riassumendo: Se seguite questi punti e conservate gli attrezzi in un luogo asciutto, a prova di gelo e nel migliore dei casi privo di polvere, gli attrezzi dureranno sensibilmente di più e in primavera sarete pronti a lavorare il giardino senza problemi.

    Altri progetti

    Forse siete interessati anche a:

    Taglio della legna da ardere

    Realizzazione di una terrazza in legno